L1 | La scuola che vorrei

Destinatari

Allievi/e della Tutela Integrata

Destinatari

Allievi/e della Tutela Integrata

Obiettivi

1 – Far emergere le rappresentazioni personali relative al mondo della scuola
2 – Consentire la possibilità di immaginare e di entrare in contatto con i propri desideri per ciò che riguarda il contesto scolastico
3 – Favorire l’espressione del proprio modo di intendere la scuola attraverso una modalità artistica e creativa
4 – Sperimentare una modalità di lavoro in gruppo

Obiettivi

1 – Far emergere le rappresentazioni personali relative al mondo della scuola
2 – Consentire la possibilità di immaginare e di entrare in contatto con i propri desideri per ciò che riguarda il contesto scolastico
3 – Favorire l’espressione del proprio modo di intendere la scuola attraverso una modalità artistica e creativa
4 – Sperimentare una modalità di lavoro in gruppo

Materiali

Materiale di recupero (carta di giornale, tappi di bottiglia, scatole di cartone, ecc), scotch, colla e colori

Materiali

Materiale di recupero (carta di giornale, tappi di bottiglia, scatole di cartone, ecc), scotch, colla e colori

Tempi

Una settimana per la ricerca ed il recupero del materiale
Uno o due incontri da 1 ora e 30 minuti per la realizzazione

Tempi

Una settimana per la ricerca ed il recupero del materiale
Uno o due incontri da 1 ora e 30 minuti per la realizzazione

Professionalità coinvolte

Orientatori, educatori e insegnanti

Professionalità coinvolte

Orientatori, educatori e insegnanti

Realizzazione

Si chiede alla classe di rappresentare la “scuola ideale”, realizzandola con materiali di recupero e strumenti semplici, rispettando alcuni criteri di estetica e solidità decisi in gruppo.

Nella settimana precedente all’attività si chiede agli alunni di portare materiale di riciclo (carta di giornale, tappi di bottiglia, scatole di cartone, ecc).

Al momento dell’attività, si chiede alla classe di suddividersi in gruppi di lavoro:

Magazzino, gruppo che si occupa di fare l’inventario del materiale a disposizione, e di amministrarlo tra le compagne/i compagni durante la costruzione.
Gruppo solidità, definisce i criteri di realizzazione di un oggetto che può stare in piedi, che non si rompa troppo facilmente, che possa essere spostato.
Gruppo estetica, definisce i criteri di piacevolezza del simbolo (forma, colori, particolari, ecc)

Per ciascun gruppo viene definito un coordinatore. Una volta definiti i criteri e i vari compiti di ciascuno, la classe procede alla realizzazione pratica del modello.

Realizzazione

Si chiede alla classe di rappresentare la “scuola ideale”, realizzandola con materiali di recupero e strumenti semplici, rispettando alcuni criteri di estetica e solidità decisi in gruppo.

Nella settimana precedente all’attività si chiede agli alunni di portare materiale di riciclo (carta di giornale, tappi di bottiglia, scatole di cartone, ecc).

Al momento dell’attività, si chiede alla classe di suddividersi in gruppi di lavoro:

Magazzino, gruppo che si occupa di fare l’inventario del materiale a disposizione, e di amministrarlo tra le compagne/i compagni durante la costruzione.
Gruppo solidità, definisce i criteri di realizzazione di un oggetto che può stare in piedi, che non si rompa troppo facilmente, che possa essere spostato.
Gruppo estetica, definisce i criteri di piacevolezza del simbolo (forma, colori, particolari, ecc)

Per ciascun gruppo viene definito un coordinatore. Una volta definiti i criteri e i vari compiti di ciascuno, la classe procede alla realizzazione pratica del modello.

Scarica la scheda in PDF
Visita il sito Provaci Ancora Sam